Fondazione Jorio Vivarelli
La materia della vita
Attività

Breve relazione dell’attività culturale svolta nell’anno 2013

a)Organizzazione di una esposizione itinerante dal titolo “Jorio Vivarelli dieci anni di scultura 1964 – 1974” che si è svolta dai primi di maggio alla fine di ottobre in quattro diverse località della Germania. L’esposizione comprendeva 41 opere. La mostra è stata realizzata con il sostegno del Comune di Pistoia, del Comune di Montale, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, dall’Istituto di Cultura di Colonia, del Comune di Langenfeld, della Reutlingen & DEKART Abteilungsleiter, del Comitato Gemellaggi del Comune di Montale. Le 41 opere della Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli, sono state esposte a Zichtau dal 31 maggio al 23 giugno; a Colonia, presso l’Ufficio di Cultura Italiana dal 28 giugno al 15 settembre 2013; a Langenfeld, presso il Castello “HausGraven” a Wasserburg; a Reutlingen dal 20 settembre al 25 ottobre 2013.  Ogni inaugurazione, alla quale hanno preso parte le maggiori autorità delle città tedesche di volta in volta interessate, è stata accompagnata da una manifestazione nella quale sono state illustrate le eccellenze culturali e turistiche del territorio pistoiese e sono stati presentati i prodotti gastronomici tipici pistoiesi appositamente portati dall’Italia;

b) Realizzazione e stampa di una brochure promozionale dal titolo “Die Jorio Vivarelli Stiftung- Pistoia: die Stadt, Sehenswurdigkeiten und Spezialitaten”, curata da Veronica Ferretti, e realizzata grazie al contributo di Confindustria Pistoia, Comune di Pistoia, Camera di Commercio;

c) Jorio Vivarelli: «l’Architettura è scultura e la scultura è architettura». Atti del convegno della 3gA 2012. L’ordine degli Architetti di Pianificatori e Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Pistoia hanno pubblicato gli atti della 3gA 2012, tre giornate di architettura da titolo “Salvaguardia del patrimonio del XX secolo”, a cura di Paolo Caggiano e Fabiola Gorgieri, edizione EDIF. All’interno del volume si legge un saggio dal titolo “Jorio Vivarelli, l’architettura è scultura, la scultura è architettura” di Veronica Ferretti a testimonianza della mostra-convegno organizzata dalla Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli dal titolo “Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento” realizzata dal 9 dicembre 2012 al 16 gennaio 2013  presso la Sala Maggiore e le Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia, ha inteso celebrare, a dodici anni dalla propria costituzione, l’opera del Maestro nella sua Città con una esposizione che presenta il contributo offerto dallo scultore all’architettura del Novecento.

d) Organizzazione di visite guidate presso il Museo della Fondazione;

e) Quinta Borsa di studio “Jorio Vivarelli”  rivolta agli studenti della Scuole Medie Superiori della provincia di Pistoia, in collaborazione con Vibanca, Banca di Credito Cooperativo di Pistoia. Al concorso, intitolato “Inno alla vita”, hanno partecipato 138 studenti.

f) Organizzazione, in collaborazione con il Comune di Pistoia e l’Associazione Culturale “Orecchio Acerbo”, e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, dell’iniziativa “Un’Estate chiacchierina – Terza edizione”, consistente in otto incontri culturali e didattici rivolti ai bambini dai cinque agli undici anni accompagnati dai loro familiari. Vi hanno preso parte complessivamente 240 persone.

g) Pubblicazione, in collaborazione con l’Associazione Orecchio Acerbo e con il determinante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, del volume “Jorio raccontato ai bambini” che è stato poi donato a tutti i partecipanti alle manifestazioni organizzate dall’Associazione Orecchio Acerbo presso la Fondazione Jorio Vivarelli.

h) Organizzazione, in collaborazione con la Fondazione Pistoiese Promusica e il Comune di Pistoia, della quarta edizione della manifestazione “L’Antidoto – Serate musicali a Villa Stonorov”.  Sono state organizzati quattro concerti nei saloni espositivi e nell’anfiteatro del parco della Fondazione, sotto la direzione artistica del maestro Daniele Giorgi. Ciascuna serata ha visto una grande partecipazione di pubblico con una presenza complessiva di 480 – 500 spettatori.

i)     Organizzazione della tradizionale Cena di San Jacopo, con i sapori della tradizione pistoiese. “Una sera a cena con swing”, presso la Fondazione Vivarelli nell’incantevole cornice dell’anfiteatro del parco di Villa Stonorov con accompagnamento musicale.

j)     Mostra a Pistoia. “L’anima del luogo” promossa dalla Fondazione Banche di Pistoia e Vignole.Allo scopo di valorizzare l’arte del Novecento pistoiese, l’Istituto di Storia Locale della Fondazione, ha promosso una pubblicazione e una mostra incentrate sugli artisti dei primi cinquanta anni del secolo, che meglio hanno interpretato il loro rapporto con i luoghi di nascita, di formazione, trasformando il fervore culturale o il loro modo di concepire la pittura, la scultura in “mobilità spirituale”. La mostra, nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale, è stata inaugurata sabato 21 dicembre alle 17 e rimasta aperta fino al 2 febbraio 2014.  Le opere Maestro Jorio Vivarelli presenti in mostra sono: la pietra Colona Toscana del 1952 e il marmo Renaiolo del 1949.

k)    Mostra a Firenze “Padre Ernesto Balducci, dalla Messa degli Artisti all’arte contemporanea”. Un Convegno ed una mostra pittorica-documentaria, tenutisi dal 6 Dicembre 2013 al 9 Gennaio 2014 a Firenze a Palazzo Medici Riccardi, hanno ricordato “La Messa degli Artisti”  iniziata nel 1949 ad opera di  Padre Ernesto Balducci.I biglietti d’invito alla Messa riportavano la riproduzione fotografica di un’opera di un artista del tempo. L’esposizione comprendeva tre lavori di Jorio Vivarelli esposti insieme a quelli di altri  celebri artisti che avevano partecipato all’iniziativa fra i quali Carlo Carrà, Primo Conti, Giovanni Michelucci, Ottone Rosai, Antonio Bueno, Giacomo  Manzù.

l)     Partecipazione al bando pubblico emesso dalla Regione Toscana per l’ideazione, progettazione e realizzazione del progetto di iniziativa regionale denominato “Toscanaincontemporanea 2013”. Il progetto presentato dalla Fondazione Vivarelli dal titolo “OPERE IN-VERDE” è riservato a due giovani artisti di nazionalità tedesca per un periodo di studio, ricerca e laboratorio della durata di un mese sul territorio pistoiese con soggiorno nella foresteria della Fondazione Jorio Vivarelli. Il progetto è risultato tra i vincitori ed è stato finanziato con euro 4.000, potendo contare anche sui seguenti cofinanziamenti: Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia,euro 3.000; Azienda Vivaistica Piante Mati, auro 1.500, Risorse Fondazione Jorio Vivarelli euro 5.900.

Nel corso del 2013 la Fondazione Vivarelli ha richiamato numerosi visitatori; il totale di quelli registrati, tra singoli, comitive e scolaresche, è stato di circa 2000 persone, mentre per le attività realizzate fuori dalla sede della Fondazione si sono registrati circa 16.000 visitatori.